Sabato 06 Febbraio 2010

Volevano derubare
Mourinho a Como

COMO C'erano anche la villa di Como dell'allenatore dell'Inter Josè Mourinho e le abitazioni di alcuni giocatori dell'Atalanta tra gli obiettivi della banda di nomadi di etnia sinti specializzata in furti in case di lusso sgominata dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Genova. Il particolare è stato rivelato dal "Corriere Mercantile". Tra il materiale sequestrato dai militari nei campi nomadi di Mezzago e Grezzago, in provincia di Milano, è stato trovato infatti un articolo di giornale su Villa Ratti, la lussuosa dimora sul lago di Como, del tecnico nerazzurro. Quattro i nomadi fermati dai carabinieri di Genova in collaborazione con i colleghi di Vimercate. Gli investigatori contestano per il momento al gruppo tre colpi, in abitazioni nei comuni di Busnago (Milano), Bulgarograsso e Gallarate (Varese) per un bottino totale di oltre 400 mila euro. Nel corso delle perquisizioni nei campi di Mezzago e Grezzago, sono stati trovati gioielli e orologi preziosi (Rolex, Cartier e Panerai) per un valore di 100mila euro. I nomadi, al momento dell'arrivo dei carabinieri hanno cercato di disfarsi di parte della refurtiva, bruciandola in un braciere. Per individuare le vittime e pedinarle senza suscitare sospetti i nomadi usavano auto di lusso, come Porsche, Jaguar e Bmw.

f.angelini

© riproduzione riservata