Martedì 16 Marzo 2010

Il senatore Butti "Paperone"
dei parlamentari comaschi

COMO È il senatore del Pdl Alessio Butti a vincere il titolo di Paperone del Lario. Niente a che vedere con i 23 milioni di euro dichiarati dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi, ma superiore a quello del presidente del Senato Schifani (190mila euro) e del presidente della Camera Fini (142mila). Butti, sommando la sua indennità di carica a quella della sua storica attività professionale di pubblicitario, nel 2008 ha ottenuto un reddito complessivo lordo di 242.756 euro battendo Lucio Stanca, deputato e Paperone nell'anno precedente. L'ex ministro Stanca, nel 2008 ha avuto un reddito complessivo di 230mila euro come emerge dalla sua dichiarazione dei redditi 2009. Nel 2008 Stanca non aveva ancora ottenuto il maxi incarico da amministratore delegato in Expo 2015 che figurerà in parte nella prossima dichiarazione. Il più "povero" resta il senatore della Lega Nord Armando Valli "Mandell" che ha dichiarato 92.595 euro mentre il reddito del 2007, quando era solo consigliere provinciale con una piccola partecipazione nel bar della sorella, il suo reddito era di 15.879 euro. In pratica la differenza arriva tutta dall'attività di parlamentare, come del resto per tutte le new entry nei palazzi romani. Tornando a Montecitorio, dopo Stanca figura l'Udc Luca Volontè con 130.648 euro (solo poche centinaia di euro in più del 2007, quando era già parlamentare e dichiarò 129.989 euro).  Per le tre matricole  della Camera dei deputati è la prima dichiarazione dei redditi con anche i compensi per l'attività parlamentare, scattata dalla fine di aprile del 2008. Prima dei nuovi parlamentari è Erica Rivolta, deputata e assessore nel comune di Erba (Lega Nord) con 98.482 euro dichiarati. L'anno precedente aveva dichiarato 19.883 euro.
Segue il 34enne avvocato Nicola Molteni, anche lui della pattuglia lumbard in Parlamento, con un reddito di 97mila euro. Nel 2007, quando era praticante legale, aveva dichiarato un totale di 20.480 euro. Ultima tra i deputati comaschi Chiara Braga, che compirà quest'anno 31anni, eletta nelle file del Pd. La giovane urbanista ha dichiarato un totale di 96.347 euro, mentre nel 2007, quando era vice sindaco a Bregnano e dipendente nel Comune di Lomazzo la sua dichiarazione era di 26.885 euro.
Per tutte le matricole la dichiarazione dei redditi 2008 comprende otto mesi di reddito derivante dall'attività parlamentare: il primo anno completo è infatti il 2009 che verrà tradotto sui modelli fiscali quest'anno.

f.angelini

© riproduzione riservata