Venerdì 09 Aprile 2010

Vollero il muro sul lungolago
E adesso il Comune li premia

COMO - Il muro non c'è più, la beffa raddoppia. Proprio nei giorni dell'avvio del secondo lotto del cantiere delle paratie si apprende infatti che Antonio Viola e Antonio Ferro, i dirigenti comunali che quel muro l'hanno ideato, voluto e fatto costruire (a dispetto dei santi e - a sentir loro - persino degli amministratori a cui rispondevano), si vedranno riconoscere un bel premio per il lavoro svolto l'anno scorso, che per Como di fronte a tutto il mondo sarà sempre l'anno del muro. Sì, avete letto bene: non una rimozione, non decurtamento delle indennità, nemmeno un simbolico rimbrotto, bensì una "pagella positiva" che permetterà loro di beneficiare di una sostanziosa aggiunta allo stipendio.
Cominciamo dal principio, per spiegare cosa sta accadendo. L'operato dei dirigenti comunali, ogni anno, viene valutato da un apposito nucleo di valutazione e, in base al punteggio ottenuto, si riconosce loro un benefit economico. Questa fase è tuttora in istruttoria, ma ogni singolo dirigente l'altro ieri ha ricevuto una mail con l'indicazione del punteggio ottenuto e nei prossimi giorni potrà esprimere le proprie contro deduzioni, prima della decisione finale. Come ogni anno, qualche dirigente aprendo la mail s'è adombrato, sentendosi in pratica bocciato, mentre altri si sono fregati le mani, avendo ottenuto una "pagella" che consentirà di avere un beneficio sia in termini di prestigio sia di denaro. Tra questi anche Viola e Ferro (rispettivamente Direttore dei lavori e Responsabile unico del procedimento del cantiere paratie) pur se le cifre restano per ora top secret. Non stiamo parlando però di bruscolini, bensì di una somma che si potrebbe aggirare sui 16mila euro.

m.schiani

© riproduzione riservata