Venerdì 07 Maggio 2010

A Bergamo l'adunata degli Alpini
Già in marcia 4.000 comaschi

COMO - Sabato e domenica, a Bergamo, è in programma l'adunata nazionale degli alpini numero 83. Quest'anno le penne nere comasche promettono numeri da “guinness”, annunciando di aver già organizzato un'ottantina di pullman, che fanno prevedere una partecipazione di circa quattromila persone. Più quelli - e sono tanti - che useranno altri mezzi. Complici la comodità di raggiungere Bergamo e la voglia di vivere fino in fondo il novantesimo di fondazione della sezione di Como - presieduta da Achille Gregori - gli alpini lariani saranno una presenza di rilievo alla grande parata di domenica. Sfileranno preceduti dall'originale pannello floreale del gruppo di Griante, con i gagliardetti dei 122 gruppi alpini, e avranno tra le file i ragazzi del coro alpino della brigata Orobica.
Oltre a quelli che viaggiano in aereo, in treno, in moto, in camper o addirittura in camion (sui quali caricano letti a castello e fornelli, assicurandosi viaggio, pernottamento e pasti caldi), c'è la categoria degli alpini appassionati di marcia, che a Bergamo andranno a piedi. Tra loro anche il marianese Piero Marnoni, che nel suo tragitto ha inserito un passaggio a Como, per ricordare il 90° della sezione, i soci fondatori e le 7 medaglie d'oro al valor militare appuntate sul vessillo.
Nella sua impresa podistica non sarà ovviamente solo: altri alpini sono già in marcia da ore, come la coppia Gori-Valotto dalla provincia di Varese, che faranno tappa a Lipomo e Calco per proseguire poi sulla strada verso Bergamo.
Una squadra di alpini comaschi è comunque già giunta a destinazione, quella del nucleo di Protezione civile della sezione Ana che, come sempre, partecipano al campo denominato “preadunata”.
Chi seguirà le fasi della sfilata di domenica su Raitre, tra le voci degli speaker ritroverà quella di un alpino di razza della sezione di Como, il generale Cesare Di Dato, consigliere sezionale, già direttore della rivista “L'Alpino” e ora del periodico locale “Baradell”.
Per gli alpini di Como questa adunata nazionale sarà anche una sorta di prova generale del grande appuntamento in calendario il 19 e 20 giugno, il raduno sezionale, che vedrà anche Como invasa dalle penne nere.

m.schiani

© riproduzione riservata