Sabato 12 Giugno 2010

Edilizia: la casa si compra
con l'inquilino dentro

COMO Da oltre un anno bollino rosso sull'edilizia: le banche chiudono i rubinetti e le difficoltà di accesso al credito sono crescenti. Meglio un alloggio in affitto che uno di proprietà. Le case infatti ora si acquistano anche con l'inquilino, si perché le famiglie riescono ad ottenere sconti del prezzo che vanno dal 15 al 20%, ma anche più.  Como non è al di fuori di questo fenomeno infatti sono diversi i risparmiatori che decidono di investire i propri capitali in soluzioni immobiliari già occupate trovando terreno fertile perché chi non riesce a far fronte agli impegni economici quotidiani decide di abitare pagando il canone di locazione ogni mese. L'inquilino non fa più paura, anzi diventa un vero e proprio salvagente. C'è voglia di investire, ma di contro la difficoltà che si potrebbero riscontrare nel collocare gli appartamenti ha portato a questa nuova tendenza. Risparmi che si aggirano intorno al 15% e anche più soprattutto quando si parla di contratti di quattro anni rinnovabili per altrettanti quattro.
«Il mercato immobiliare, soprattutto quello dell'usato sta risentendo della crisi e da tempo è fermo, per cui ogni soluzione alternativa mirata al risparmio è decisamente valida. - commenta così il fenomeno Valter Ferrario, direttore di Ance Como -. E' pur vero comunque che a Como chi decide di acquistare un alloggio lo fa per abitarlo. Sul territorio credo siano soprattutto le società immobiliari a intraprendere questo percorso che diventa un vero e proprio investimento».

f.angelini

© riproduzione riservata