Lunedì 30 Agosto 2010

Parolario: Dell'Utri contestato
Costretto a lasciare il palco

COMO Zittito. Cacciato. Spinto ad abbandonare il tendone di Parolario. Al grido di «Fuori la mafia dallo stato», «In galera devi andare», «Altro che in galera, per i piedi». Il senatore Marcello Dell'Utri ha dovuto interrompere la presentazione dei Diari del duce, già contestati dai critici che non li ritengono originale. L'associazione partigiani, i comunisti, ma anche alcune signore di una certa età, sono insorte. «Mafioso. Ti devi vergognare. Uno solo dovete portare dentro e lo sapete. Uno solo, lui». E via. I cori sempre più alti hanno impedito al senatore di continuare a parlare. L'incontro è stato interrotto. La Polizia ha fatto allontanare chi protestava. Ma i contestatori sono rimasti comunque in piazza. E quando uno degli organizzatori ha chiesto: «Adesso che avete finito di contestare, possiamo andare avanti», la risposta è stata un coro di «No». «Via da Como devi andare. Vai via». Dell'Utri è rimasto impassibile, mentre gli organizzatori cercavano di difenderlo. «Visto il clima, meglio andarsene». La presentazione dei Diari del Duce è finita così. Con Dell'Utri scortato fuori dal tendone, dall'uscita principale. I contestatori dietro di lui. La Polizia a proteggerlo

f.angelini

© riproduzione riservata