Mercoledì 01 Settembre 2010

"Tessile, la recessione
è ormai lontana"

Grandi soddisfazioni dalla Germania, delusione un po' inattesa dagli Stati Uniti. Malgrado questo, il termometro della fiducia per gli imprenditori del tessile volge al bello, anche se non stabile.
Ambrogio Taborelli, presidente di Confindustria Como sintetizza così i punti chiave della ripresa d'autunno che vede le industrie tessili fare i conti con quei segnali di ripresa (+5,7% degli ordini nel primo semestre dell'anno) che ancora stentano a consolidarsi anche se i tempi bui della crisi sembrano essere passati.
"La recessione è passata, non la crisi. Detto questo dalla fiera di Monaco che ha aperto i battenti in questi giorni arrivano segnali incoraggianti. La Germania è tornata ad essere il traino della ripresa dell'Europa e noi che siamo i primi sub fornitori, almeno nel tessile, ne stiamo beneficando. Lo confermano gli ordinativi per il 2011 che stiamo raccogliendo a Monaco. Di contro dobbiamo registrare la delusione del mercato Usa che sembrava ripartire invece registra ancora parecchie difficoltà come dimostrano i dati dell'occupazione diffusi nei giorni scorsi. In sintesi; gli ordini in agosto avrebbero potuto essere migliori rispetto allo scorso anno, ma almeno si intravedono margini di crescita. Lo scorso settembre non era così".

e.conca

© riproduzione riservata