Domenica 13 Febbraio 2011

Il Sant'Anna sui prelievi
sta perdendo terreno

COMO Sono in costante aumento i comaschi che scelgono le strutture private per effettuare i prelievi del sangue. In particolare all'ambulatorio dell'ospedale Valduce si registra un'affluenza media di 300/350 persone al giorno, ma anche presso il centro diagnostico San Nicolò di Viale Innocenzo i prelievi sono numerosissimi. Di contro, è non è un bel segno per il pubblico, è inferiore il numero di prelievi effettuati al Sant'Anna, presso l'ambulatorio della vecchia struttura di via Napoleona. Qui si registra una media di 150 persone al giorno. Ma quali sono le motivazioni che spingono i cittadini a preferire una struttura all'altra? Principalmente i tempi di attesa alle casse e la possibilità di parcheggiare a pochi metri dalla struttura. Le code non piacciono a nessuno, così si cerca la soluzione migliore. All'ingresso dei vari centri, sia pubblici sia privati, si verifica ogni giorno la stessa scena, le persone sono già in attesa prima dell'apertura delle porte con l'idea di sbrigarsi in fretta e dove si assiste alla corsa per aggiudicarsi i primi numeri. Questo accade un po' ovunque - è giusto riconoscerlo - ma se al Valduce la coda si smaltisce velocemente, nelle altre strutture l'attesa è sicuramente maggiore.
Principalmente per un discorso di numero di casse aperte. Al San Nicolò sono nettamente inferiori rispetto a quelle di via Napoleona o di via Garovaglio. Per il parcheggio la cose cambiano, storicamente è noto a tutti che la mattina si forma una lunghissima coda di auto per accedere al parcheggio dell'ospedale Valduce, con tanto di lamentele da parte degli automobilisti che devono semplicemente transitare in zona, anche se ora l'autosilo potrà modificare sostanzialmente la situazione. Il San Nicolò dispone di alcuni posti liberi per i pazienti, anche se non sufficienti per tutti, così come i posteggi blu di viale Innocenzo. Per il Sant'Anna invece non ci sono proprio problemi, l'autosilo Val Mulini è praticamente deserto. Per quanto riguarda gli orari di apertura per i prelievi, le cose cambiano di poco, tutte le strutture consentono di eseguire gli esami del sangue nella fascia oraria compresa tra le 7.30 e le 9.00, l'ambulatorio del Valduce chiude alle 9.30. Identica cosa per i tempi di attesa dei referti, per un esame del sangue generico si attendono pochi giorni. Dati alla mano però sembra proprio che il centro prelievi dell'ospedale Valduce sia il più frequentato dai comaschi. Sempre dati alla mano, sorge un dubbio: forse dopo il trasloco dell'Ospedale Sant'Anna i cittadini sono confusi. Vecchia e nuova struttura? C'è chi ancora non ha ben capito dove si deve recare per un semplice esame del sangue. (La risposta giusta è: quella vecchia, in via Napoleona).
Francesca Guido

a.savini

© riproduzione riservata