Domenica 20 Febbraio 2011

Benzina a prezzi folli
Tutti in coda al supermercato

COMO Concorrenza reale. Tutti in coda fin dalle prime ore della mattina per risparmiare fino a 5 euro e mezzo sul costo del pieno di carburante: accade all'impianto della Carrefour in via Colombo. I prezzi sono i più bassi di Como e dintorni e sono nettamente inferiori (con la carta sconto) a quelli praticati in Svizzera: 1,419 euro per un litro di benzina (non scontato), 1,319 per un litro di gasolio. Da quando l'impianto ha aperto i battenti, il 15 ottobre, la coda che si forma è costante perché, anche se dispone di 5 pompe (4 verde e diesel, 1 metano), è l'unico in provincia di Como a portare l'insegna della catena di supermercati che ha voluto puntare su un abbassamento dei prezzi compensato da un numero elevato di clienti. Al prezzo esposto per la benzina, inoltre, bisogna sottrarre i 18 centesimi della carta sconto di Regione Lombardia: il prezzo finale scende a 1,239. In Svizzera, pochi metri al di là della dogana di Maslianico, tutti i gestori senza eccezioni (Agip, Bp, Shell, Erg, Esso) praticano le stesse tariffe: 1,284 euro al litro per la verde, 1,407 euro per il diesel. Calcolatrice alla mano significa che per un pieno di 50 litri di benzina alla Carrefour rispetto alla terra elvetica si risparmiano 2,25 euro, che salgono a 4,84 euro per un serbatoio di gasolio. Il risparmio è ancora più evidente se il confronto avviene con la Shall di via per Cernobbio, dove un litro di verde costa 1,529 euro e di gasolio 1,414 euro (anche se a coloro che pagano con carta Banco Posta viene praticato uno sconto del 5%): in questo caso il pieno di benzina (sempre di 50 litri) arriva a costare 5 euro e mezzo in più. A Como, comunque, vi sono altri distributori che reggono bene la concorrenza e arrivano a praticare prezzi inferiori a quelli elvetici, seppur leggermente superiori a quelli di Carrefour. E' il caso dell'IP di viale Innocenzo XI, dove il prezzo finale è già scontato di 6 centesimi al litro: 1,449 (1,259 con la carta sconto) per un litro di verde, 1,339 il diesel. Tutti e tre i distributori Eni applicano invece uno sconto di 5 centesimi al litro quando l'impianto è chiuso e l'erogazione avviene in modalità self-service: quello in via Ambrosoli (uno dei più frequentati in convalle) fa pagare ad impianto aperto 1,476 la verde e 1,364 il gasolio; quello in via Cecilio 1,466 la benzina e 1,354 il diesel; quello di Camerlata 1,516 la verde e 1,404 il gasolio. Uno sconto alla chiusura di 6 centesimi al litro lo applica anche l'Esso di via Paoli: prezzi normali da scontare di 1,477 euro al litro per la benzina e di 1,360 per il diesel. Al contrario, non ha l'impianto self-service la Esso di via Asiago, dove un litro di benzina costa 1,526 euro e di gasolio 1,412. La Shell di via Paoli dà invece la possibilità di scegliere tra un prezzo servito (di 1,537 per la verde e di 1,420 per il gasolio) e un prezzo self-service (1,476 per la benzina e 1,359 per il diesel). Alla Erg di via del Doss praticano sconti ai possessori della Erg Mobile: il prezzo base è di 1,495 per la verde e 1,381 per il gasolio. Infine, pareggia il costo svizzero del diesel ma non regge il confronto sulla verde, la Total di viale Innocenzo XI: 1,522 euro per un litro di benzina, 1,407 il diesel. Sta al consumatore scegliere.
Luca Marchiò

a.savini

© riproduzione riservata