Martedì 22 Marzo 2011

Como, Ezia Molinari
torna in Comune

COMO «Non appena mi dimetteranno e starò ancora meglio voglio essere io ad andare a trovarli. Costa Masnaga, per loro è lontana». Erano state queste le parole di Ezia Molinari, vicesindaco e direttrice didattica de "La Cometa", lo scorso 20 febbraio. E ieri ha mantenuto la sua promessa. Accompagnata dal figlio Emilio e dal marito Gabriele Ostinelli, ieri ha mantenuto la promessa. È andata prima a trovare i suoi ragazzi in via Oltrecolle e, verso le 11, è tornata a Palazzo Cernezzi. Un ritorno, il suo, più di tre mesi dopo essere stata colpita da un ictus che l'aveva portata in gravissime condizioni all'ospedale Sant'Anna. Nei primi giorni si era temuto il peggio per Ezia Molinari che, dopo tanta forza di volontà e ore e ore di riabilitazione adesso cammina bene e parla chiaramente. Riesce anche a muovere la mano destra che, fino a solo poche settimane fa, era paralizzata. Un piccolo miracolo, insomma.
Ieri mattina è salita nell'ufficio del sindaco StefanoBruni per salutarlo e, probabilmente, per fare il punto della situazione. Il primo cittadino, però, era a Milano e quindi il vicesindaco ha preso un appuntamento per i prossimi giorni. Il suo ritorno in Comune l'ha vista circondata dall'affetto dei dipendenti e di alcuni dirigenti che si sono fermati a salutarla.Così come l'assessore all'Edilizia privata Maurizio Faverio, la collega all'Istruzione Anna Veronelli e il consigliere Gianmaria Quagelli. «Sono stata dimessa giovedì da Villa Beretta - ha raccontato Ezia Molinari - e dalla prossima settimana dovrò tornare là solo la mattina per proseguire la riabilitazione». Mostra come ha migliorato ulteriormente la camminata e la mano destra. Saluta tutti e poi dice che tornerà presto. Dopo la sua visita a Palazzo Cernezzi sono improvvisamente circolate voci di sue possibili dimissioni, ma è lei stessa a smentirle: «La priorità è curarmi, ma spero di poter rientrare presto in Comune». Insomma, è convinta che con la stessa forza di volontà che l'ha rimessa in piedi, possa tornare ad occuparsi del suo assessorato nel medio periodo. Certo, parlerà con il sindaco, ma il vicesindaco è decisa a non mollare.
Gisella Roncoroni

p.moretti

© riproduzione riservata