Domenica 17 Aprile 2011

Già in 12mila alla Belle Epoque
e anche i battelli fanno il pieno

COMO Nonostante il calo brusco delle temperature, da 30 a 18 gradi poco meno di una settimana, il tempo ha retto. Seppure più fresca delle ultime domeniche, la giornata è stata un fiorire di turisti e visitatori che sono sbarcati sul lago, in moto, in bici, con i battelli. Anzi i battelli sono stati letteralmente presi d'assalto. Code ovunque, ma tutti sereni nell'attendere il proprio turno per godersi il lago o farlo ammirare ai bambini. Da piazza Cavour a villa Geno, da una parte, e a villa Olmo dall'altra, è stato un continuo via vai di persone. Pieni anche i supermercati aperti, non solo quelli che hanno la licenza per tutte le domeniche, ma anche gli altri. Tanti quelli che hanno comperato panini e bibite e si sono messi a mangiare ai giardini a lago. Ma anche i bar e le gelaterie del centro hanno fatto registrare il pienone. Affollati anche i tavolini dei ristoranti.
I negozi del centro aperti, non tutti, hanno raccolto un buon numero di clienti. E insomma è stata la classica giornata in cui Como viene scelta come meta turistica ideale. Sul fronte cultura, la mostra sulla Belle epoque continua a far registrare un grande numero di ingressi. Con i visitatori di ieri, il conta persone che è stato sistemato all'ingresso ha fatto arrivare il conteggio a quasi 12mila. Si tratta quindi di una mostra che sta riscuotendo successo, se e quanto quella di Rubens, bisognerà aspettare la chiusura, il 24 luglio. Le premesse comunque ci sono tutte. La stagione del resto è aiutata dal tempo. A differenza dello scorso anno, la primavera è anticipata. Il mese scorso c'erano addirittura temperature estive. E facendo il raffronto con lo scorso anno in cui due domeniche su tre pioveva, e le altre era quasi sempre nuvoloso, ci sono le premesse per una stagione turistica ottima per una città che vive, prima di tutto, delle giornate di tempo mite.
Secondo MeteoComo oggi sarà «abbastanza soleggiato, temperatura minima compresa tra 5 e 11 gradi; massima tra 17 e 20; zero termico in rialzo lunedì a 2400 metri. Vento: al piano debole a regime di brezza; sui monti debole variabile».
Domani «abbastanza soleggiato. Temperatura minima compresa tra 6 e 13 gradi; massima tra 18 e 21; zero termico a 2500 metri. Vento: al piano debole a regime di brezza; sui monti debole variabile».
Tendenza a medio termine: «a mercoledì a sabato abbastanza soleggiato». Secondo il meteo.it inizierà a piovere proprio poco prima di Pasqua. Venerdì ci saranno piogge sparse, in una giornata in cui ci sarà anche il sole. Le pioggie si intensificheranno a partire dalla sera e sabato sarà una giornata da diluvio universale o quasi. Ma, per fortuna, il giorno di Pasqua il cielo dovrebbe aprirsi. Le temperature saranno tra 9 e 19 gradi, quindi abbastanza gradevoli per trascorrere serenamente la giornata. Il Lunedì dell'Angelo, però, potrebbe esserci il cielo un po' coperto e magari il terreno un po' bagnato dalle piogge della notte.

a.savini

© riproduzione riservata