Mercoledì 27 Aprile 2011

Nuovo lungolago di Como
Anche Zambrotta vuole rifarlo

COMO Sembrava ormai cosa fatta, l'affidamento a un gruppo di imprenditori comaschi della sistemazione (provvisoria) del lungolago, così da consentirne la riapertura prima della stagione estiva. Ma ieri si è fatta avanti un altro concorrente, una società che fa capo al calciatore del Milan Gianluca Zambrotta e al padre. La proposta ha così "costretto" il Comune a realizzare un bando per l'affidamento dei lavori.
Ecco un breve stralcio dell'intervista pubblicata oggi su La Provincia:

Lei, Gianluca Zambrotta, è da sempre attivo in città: dall'Aism ai contributi al canile arrivando al campetto di Rebbio. Quando, come e perché ha deciso di scendere in campo per il lungolago?
Semplicemente per dare una mano alla città di Como. Sono cittadino comasco e amo questa città. Ho letto o forse mi hanno detto, non ricordo, che c'era la possibilità di mettere a posto quel pezzo di lungolago per un periodo provvisorio. A quel punto mi sono detto: "Perché non presentare un mio progetto senza dar fastidio a nessuno?". Ho dato la mia disponibilità al Comune: se accetta bene, altrimenti pazienza. 

a.savini

© riproduzione riservata