Domenica 01 Maggio 2011

In cento a spasso per Como
alla ricerca del Risorgimento

COMO (g. alb.) Il tempo incerto di ieri ha penalizzato solo in parte la visita guidata alla scoperta dei luoghi del risorgimento organizzata dall'Istituto di storia contemporanea Pier Amato Perretta, in occasione del 66° anniversario della Liberazione. Al parcheggio dell'ex Ticosa davanti alla Questura, scelto come punto di partenza, gli organizzatori hanno infatti contato quasi un centinaio di aderenti, guidati dal vicepresidente dell'Istituto Fabio Cani. Due ore circa di passeggiata per una decina di tappe, animate da letture a tema a cura degli attori dell'associazione Onguf, fra cui il monumento a Garibaldi (in piazza Vittoria), piazza Volta, piazza Cavour, il monumento ai Caduti e quello alla Resistenza europea entrambi nella zona dei giardini a lago. Ma i luoghi del Risorgimento comasco sono almeno una quarantina, raccolti in una mappa dell'Istituto di storia contemporanea presieduto da Giuseppe Calzati e diretto da Valter Merazzi – sulla base di una cartina della città edita nel 1871 - che consentirà a chi ne farà richiesta di destreggiarsi in una “caccia al tesoro” per cercare i luoghi teatro delle Cinque giornate di Como. Info www. isc-como. org.

a.savini

© riproduzione riservata