Venerdì 08 Luglio 2011

Maturità, un 100 al Pessina
Tre bocciati al Caio Plinio

COMO - La maturità non è finita per tutti. Le vacanze per alcuni maturandi dell'Istituto Caio Plinio sono ancora lontane: l'indirizzo dirigenti di comunità terminerà gli orali, infatti, solo il 14 luglio. «Sembra non finisca più questa maturità», racconta Mobenda Abigail; «sto studiando tantissimo, ma stare ancora un'altra settimana sui libri è davvero stressante». Invece, le classi del progetto mercurio non hanno più pensieri: gli esiti finali sono già esposti, e rientrano nella media. In pochissimi hanno superato l'ottanta, tra cui Davide Castelli con 93/100. All'indirizzo giuridico economico aziendale, invece, ci sono ben tre esiti negativi su trenta. Qui il più bravo è stato Michele Cinotti, con 91/100. Ma se alla Ragioneria la maggior parte degli studenti può lasciarsi alle spalle le preoccupazioni derivanti dagli esami di maturità, al Liceo Volta nessuno sa ancora il voto finale: la maggior parte finirà di sostenere l'orale nella giornata odierna, ma alcuni proseguiranno fino al 13. Nonostante questo, i maturandi del classico non hanno nulla da temere: le tre prove scritte, a giudicare dai voti sui tabelloni, sono andate molto bene. Tengono loro compagnia, nell'attesa degli esiti, i colleghi della Teresa Ciceri. Sono molti, infatti, a dover sostenere ancora l'esame orale. Tuttavia, per chi già ha superato anche quest'ultima prova, oramai non sembra più esserci preoccupazione: «c'è piuttosto tanta curiosità», spiega Stefania Zanini; «ho sostenuto l'orale mercoledì, ma non avevo paura come per le prove scritte. Ho studiato molto, di sicuro più degli anni precedenti, e quindi non può essere andato male». «Eppure», continua sebbene i voti degli scritti siano per la maggior parte sopra il trenta, «forse la seconda prova ci ha un po' penalizzati, perché non avevamo affrontato l'argomento in classe». Una soltanto la sezione che già conosce gli esiti finali, dove ci sono ben due 91/100: l'uno di Cristiana Gaffuri, l'altro di Silvia Castelli. Della stessa classe fa parte Sara Quadri: «sono contenta per il voto ottenuto, che corrisponde alla media che ho avuto durante l'anno». Al Pessina invece sono già in bacheca tutti gli esiti finali: nessun bocciato ed un unico cento, quello di Marta Terzoli, cui fa seguito il 93/100 di Marta Conti. E già c'è chi, al telefono, comunica tutti i voti della classe, come Francesco Pitton, che dice di sentirsi «finalmente libero». «Mi sono immerso nel lavoro da quando ho finito l'orale, - racconta - e così non ho avuto tempo di agitarmi pensando al voto finale. Ma ora che è tutto finito, mi dedicherò completamente alla mia band».
Valentina Nichele

p.berra

© riproduzione riservata