Venerdì 29 Luglio 2011

Paratie a Como
il cantiere riparte

COMO Il cantiere delle paratie ripartirà formalmente il 5 agosto. Lo ha detto ieri sera il sindaco Stefano Bruni ai consiglieri di maggioranza. In una nota ufficiale ha scritto: «La conferenza di servizi si svolgerà il prossimo 4 agosto alla presenza dei tecnici della Regione Lombardia, della Provincia, della Soprintendenza, dei progettisti, dei collaudatori. Conclusi i lavori della conferenza, che si auspica possa esaurire le proprie valutazioni in un'unica seduta, è ragionevole ritenere che nei giorni successivi possa essere ripresa l'attività di cantiere».
Bruni ha inviato una lettera a tutti gli altri consiglieri comunali che, da un anno e mezzo, chiedono di avere informazioni sul tema in aula senza essere finora mai stati accontentati.
La perizia che verrà discussa giovedì prossimo contiene un intervento per la messa in sicurezza aggiuntiva dei palazzi affacciati sul secondo lotto: in pratica verrà posizionato un doppio palancolato (una seconda fila di pali infissi nel terreno subacque e quindi invisibili in superficie) e questo determinerà un ulteriore allargamento della passeggiata verso il lago. Sul primo lotto, invece, i lavori sono già conclusi e non si è ritenuto di mettere anche lì un secondo sostegno.
Il costo della perizia - ieri si è parlato di circa 3 milioni di euro - sarà tutto a carico della Regione Lombardia, mentre il Comune dovrà occuparsi dell'arredo urbano e della pavimentazione. La patata bollente finirà nelle mani della nuova amministrazione, che dovrà anche reperire i finanziamenti. Il sindaco ai consiglieri ha parlato di un milione e mezzo di euro, ma i costi potrebbero essere più alti.
Il cantiere una volta ultimato sarà consegnato "al grezzo". Successivamente, come detto, andrà decisa la sistemazione definitiva della passeggiata (dai giardini a Sant'Agostino).


Leggi gli approfondimenti su La Provincia in edicola venerdì 29 luglio

a.savini

© riproduzione riservata