Giovedì 15 Settembre 2011

Costerà doppio
il treno per Milano

COMO Como-Milano, andata e ritorno in treno: un salasso da 18 euro. E l'abbonamento mensile a 150 euro.
È lo scenario da brivido che si troverebbero ad affrontare i pendolari comaschi se la manovra confermasse il taglio di oltre 200 milioni di euro per il trasporto pubblico locale in Lombardia. Scatterebbe, infatti, il raddoppio delle tariffe. L'alternativa, ugualmente penalizzante, sarebbe - stando alle parole dell'amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz - la cancellazione di una corsa su due. Sulla linea Milano-Como-Chiasso, quindi, ne rimarrebbero una sessantina al giorno contro le attuali 125 (nei giorni feriali), mentre sulla Milano Cadorna-Como Lago si scenderebbe da 64 corse giornaliere a 32. Una prospettiva giudicata inaccettabile dalla società di trasporto, così come dall'assessore regionale alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo. Ma anche dai consiglieri d'opposizione e dai comitati che rappresentano i pendolari (sui convogli delle due linee "comasche" viaggiano ogni giorno 90mila persone).
Per una volta, insomma, tutti d'accordo.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola giovedì 15 settembre

a.savini

© riproduzione riservata