Martedì 04 Ottobre 2011

Cisl, cambio anticipato
Tagliabue lascia, arriva Larghi

Cambio, anticipato di un anno e mezzo, ai vertici della Cisl di Como, la principale organizzazione sindacale in provincia di Como con 69.600 iscritti.
Fausto Tagliabue entro fine ottobre dovrebbe lasciare la poltrona di segretario generale a Gerardo Larghi. L'ex segretario della Scuola, da alcuni anni membro della segreteria avrebbe infatti raggiunto un accordo con Gloria Paolini, la segretaria dei Tessili che la scorsa primavera aveva dato la disponibilità a scendere in campo.
Dopo mesi di discussioni interne, guerre di posizione, inedite alleanze e amicizie storiche mandate in soffitta, le diverse anime della Cisl sembrano dunque aver trovato la sintesi sul nome di Larghi. Decisivo per lui l'appoggio del potente (numericamente) sindacato dei pensionati (Fnp), di quello della Scuola e del Pubblico impiego. E per una provincia come quella di Como dove il manifatturiero resta, comunque, l'elemento principale dell'economia, un segnale non da poco. Le categorie "industriali" che da questa partita escono in qualche modo sconfitte puntavano infatti sulla Paolini che comunque dovrebbe entrare in segreteria come numero due nel ruolo di segretario generale aggiunto. Posto oggi occupato da Claudio Ramaccini, grande sponsor del nuovo segretario, che da questa partita esce vincitore.

e.conca

© riproduzione riservata