Lunedì 17 Ottobre 2011

Supermercato in arrivo
ma c'è chi lo contesta

MONTE OLIMPINO Il punto è: non è sufficiente il traffico di chi va a lavorare in Svizzera, degli svizzeri che vengono a far shopping in Italia, di chi porta i figli a un asilo nido, due asili infantili, due scuole elementari, due scuole medie, e ai tre istituti superiori che ci sono nel quartiere.
Ci mancava giusto il traffico che potrebbe essere indotto da un nuovo supermercato a peggiorar la vita a chi vive a Monte Olimpino. Riveduto e corretto dal loro punto di vista il piano per creare un supermercato Iperal nella sede dell'ex Oec di via Bellinzona non è un'opportunità di lavoro per chi troverà impiego nella catena valtellinese. E neanche la possibilità di trovare una nuova gamma di prodotti. Per chi vive a un passo da dove sta per attuarsi la trasformazione è un incubo che non si deve avverare. Da qui la nascita di una protesta che ha già fatto nascere una petizione popolare.

Leggi l'approfondimento e le due pagine sui quartieri di Como su La Provincia in edicola lunedì 17 ottobre

a.savini

© riproduzione riservata