Sabato 29 Ottobre 2011

La cittadella prende forma
Occupati quattro piani su sette

COMO - Gli ambulatori di una quindicina di specialità hanno già trovato posto nel monoblocco. A breve arriveranno gli ultimi due (Medicina toracica, Neuropsichiatria infantile). E ieri sono stati inaugurati ufficialmente i nuovi locali per la dialisi, al piano terra, nell'ala occupata fino all'anno scorso dalla Rianimazione 2 dell'ospedale.
La cittadella sanitaria, insomma, inizia a prendere forma all'ex Sant'Anna. «Abbiamo quasi completato la ricollocazione delle attività ambulatoriali», spiega il direttore generale Marco Onofri. In attesa della suddivisione definitiva degli spazi, da concordare con l'altro "inquilino" della cittadella (si tratta dell'Asl, che sta mettendo a punto il progetto insieme ai tecnici del Sant'Anna), l'azienda ospedaliera ha concentrato i servizi per i cittadini nel monoblocco: «Per evitare sprechi, abbiamo puntato sulle zone che erano già in ordine o necessitavano di lavori minimi - chiarisce Onofri - Ultimato il progetto, potranno esserci spostamenti, se necessario. Lavoriamo per mantenere la promessa di realizzare la cittadella». Quattro piani su sette sono occupati, almeno in parte: «E al settimo ci sarà posto per la libera professione di tutti i nostri medici». Al di fuori del monoblocco resta solo il centro prelievi, riorganizzato e potenziato dopo la recente chiusura della sede di via Pessina. Ora c'è un monitor che segnala il numero di chiamata, quindi gli utenti possono attendere il proprio turno stando seduti: «Inoltre - dice il direttore - stiamo cercando i fondi per dare una rinfrescata alle pareti e mettere un impianto di condizionamento».

Su "La Provincia" in edicola oggi (29 ottobre) due pagine speciali dedicate alla sanità comasca

p.berra

© riproduzione riservata