Domenica 08 Gennaio 2012

Ticosa, il parcheggio chiude
Le alternative costano di più

COMO Ticosa, da domani addio al parcheggio. L'area verrà consegnata all'azienda che ha vinto l'appalto per i lavori di bonifica e spariranno i 260 posti auto.
Dalle 6 del mattino di domani, come chiariscono i cartelli posizionati in tutta la zona, scatterà il divieto di sosta con rimozione forzata. Anche i pannelli a messaggio variabile riportano la notizia e il Comune, per evitare il caos, chiede ai cittadini di utilizzare l'autosilo Valmulini, quasi del tutto vuoto. Negli ultimi, non a caso, è stata avviata una campagna a tappeto per pubblicizzare le tariffe della struttura situata di fronte all'ex ospedale Sant'Anna (centinaia di volantini sono stati distribuiti in Ticosa e nei negozi) e Palazzo Cernezzi ha rilanciato l'appello anche tramite il sito web istituzionale
Finora sono stati cancellati, per consentire all'azienda di effettuare i lavori propedeutici alla bonifica, 35 stalli a pagamento. Ma da domani il cantiere entrerà nel vivo (nei prossimi giorni partiranno gli scavi veri e propri) e verrà chiusa, quindi, l'intera area di sosta. La novità creerà non pochi problemi alle centinaia di persone che ogni giorno lasciano l'auto in Ticosa per poi raggiungere a piedi il luogo di lavoro o l'università.
Il parcheggio riaprirà nella migliore delle ipotesi ad agosto: la bonifica dovrà terminare entro il 28 maggio, ma bisognerà attendere l'esito delle analisi sui campioni di terra prima di poter riasfaltare tutto (e proprio sulla base dei risultati potrebbe emergere la necessità di ulteriori scavi). L'alternativa suggerita dal Comune, come detto, è l'autosilo Valmulini.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola domenica 8 gennaio

a.savini

© riproduzione riservata