Giovedì 26 Gennaio 2012

Blockbuster addio
Chiudono i due negozi

COMO Blockbuster addio. Chiudono tutti i negozi. I due di Como e quello di Erba. È il tramonto della catena degli homevideo ed è una sventura per chi è ancora abituato a noleggiare film e a non scaricarli dal web.
Fra due mesi, a marzo, i negozi di viale Innocenzo e via Paoli chuderanno per sempre. Al loro posto entreranno le parafarmacie. Farmaci al posto degli ultimi successi di Hollywood. La catena americana aveva presentato istanza di fallimento a settembre dopo aver dominato per almeno dieci anni il mercato. Era stato avviato un piano di ristrutturazione in cui erano stati tagliati migliaia di punti vendita, tra cui quello di Lecco. Ma la perdita di incassi è proseguita e il curatore fallimentare della compagnia americana ha ricevuto un'offerta da un società di parafarmacie. Le insegne di Blockbuster sono già state coperte. Inegozi hanno gli orari e i giorni di apertura ridotti. Che qualcosa non andasse, i clienti l'avevano capito a Natale.
Erano annunciati film come «Le regole della truffa» che prima erano in ritardo, poi non sono mai arrivati. Quindi sono spariti anche i cartelloni delle nuove uscite. Il sito è fermo ai titoli («Una notte da leoni 2») del 1° dicembre. Il ritiro dell'usato è fermo, lo annuncia un altro cartello. Mentre da mesi gli appassionati stanno svuotando gli scaffali comprando l'usato a metà prezzo e sfruttando le offerte di dvd nuovi blu ray. I dipendenti non lasciano trapelare alcuna notizia, ma di fatto resteranno senza lavoro anche se è probabile un periodo di cassintegrazione. Non potrà succedere, come per la chiusura del punto vendita di Lecco, che vengano riassorbiti in altri punti vendita perché è il tramonto definitivo di Blockbuster.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola giovedì 26 gennaio

a.savini

© riproduzione riservata