Venerdì 27 Gennaio 2012

Bonus agli artigiani
che non licenziano

Dare una mano a chi fa impresa e osserva le buone pratiche. In primis, impegnandosi a mantenere l'occupazione, traguardo divenuto arduo pure per le oltre 18mila imprese artigiane iscritte in Camera di commercio a Como.
Ecco, dunque, che dal 2010 l'Elba, l'ente lombardo bilaterale dell'artigianato, ha previsto una speciale provvidenza per le imprese artigiane che, pur coinvolte dalla crisi, hanno mantenuto i livelli occupazionali mediante il ricorso alla cassa integrazione in deroga avviata, in corso o successiva all'1 gennaio 2011.
Particolari imprescindibili per l'accoglimento della domanda, avere almeno un dipendente, non aver effettuato licenziamenti dal 1° ottobre 2010 e non appartenere al settore edile e, in massima parte, a quello dell'autotrasporto. Sono state 64 le aziende artigiane comasche che dal 2010 al 31 dicembre 2011 hanno ottenuto il contributo annuale di 500 euro dall'Elba, per un totale di 32mila euro.

e.conca

© riproduzione riservata