Domenica 19 Febbraio 2012

Cantù, assessore "precario"
Costerà cinquemila euro

CANTÙ Costerà alle casse comunali 5.500 euro, all'incirca, tra indennità e contribuzioni, Salvatore Lapetina, il nuovo assessore nominato a sorpresa - e all'insaputa di mezza maggioranza - dal sindaco Tiziana Sala, a tre mesi dalla scadenza del mandato.

Una nomina che ha riaperto la guerra tra le due anime della maggioranza, Pdl e Lega. E anche all'interno del Pdl. Motivo della brusca rottura, la nomina dell'avvocato Salvatore Lapetina, al quale il sindaco ha conferito le deleghe a Partecipate, Risorse Idriche, Viabilità, Mobilità e Patrimonio storico mobile e immobile. Ovvero quelle tolte in settembre a Simone Molteni, padano anche lui come Sala e Lapetina, fatto fuori per aver criticato apertamente il sindaco.

«Siamo tutti estremamente sorpresi - commenta la coordinatrice cittadina del Pdl Paola Sala - Simone Molteni è stato escluso mesi fa, perché non si è  potuti arrivare fino alla fine del mandato, a questo punto?».

Ma a indispettire i pidiellini c'è anche il fatto che in verità qualcuno di loro sapeva, ovvero il presidente del consiglio Davide Frigerio - eletto cinque anni fa con l'Udc anche se poi ha cambiato casacca - il quale ha firmato con Tiziana Sala il comunicato di congratulazioni al neo assessore. «Il fatto che non abbia detto nulla agli assessori è stata una grande delusione - prosegue Paola Sala -. È una scelta che ha condiviso solo col presidente del consiglio, di fatto del Pdl solo sulla carta e dal quale prendiamo le distanze».

m.butti

© riproduzione riservata