Lunedì 30 Aprile 2012

Totosindaco, giornata decisiva
In testa c'è ancora Lucini

COMO Oggi, lunedì, si conclude il "Totosindaco", il gioco de La Provincia in cui in queste settimane si sono cimentate migliaia di lettori, mobilitati a sostegno di questo o quel candidato, e in qualche caso anche a sostegno di candidati "finti", cioè non realmente coinvolti nella maratona elettorale che si concluderà nel weekend.
Oltre 27mila schede
Le schede raccolte finora dicono molto: la piccola urna allestita al piano terra della sede di vi Paoli 21 ne ha raccolte 27.042, per una classifica che conferma le indicazioni giunte a suo tempo dal primo Totosindaco 2011 - 2012, quello conclusosi a gennaio con più di 34mila voti e con la vittoria dell'attuale presidente del consiglio comunale Mario Pastore.
Dietro di lui si piazzarono Mario Lucini, candidato "vero" del Pd, e Diego Peverelli, leghista doc, ex assessore al Verde del Comune. Lucini e Rapinese sono due dei più votati anche di questa seconda edizione. Il primo è saldamente primo in classifica, con 4731 preferenze. Dietro di lui, sul podio, incalzano Elisabetta Patelli, candidato sindaco alle elezioni di domenica con Ecologisti e Reti civiche (4207 preferenze) e, di nuovo, proprio Rapinese, candidato per Adesso Como e No Logo, che di voti ne ha finora raccolti 4004. Un altro "reduce" della prima edizione è Emanuele Lionetti, candidato del Patto per Como, che si trova al quarto posto con 1855 preferenze e che chiuse la prima edizione con 627 voti.
Gli altri "piazzati"
Seguono il candidato della Lega Alberto Mascetti (1844), Mario Molteni, candidato sindaco di Per Como (1317), Sergio Cavallari (618 tagliandi) e, in ottava posizione, Donato Supino, candidato di Rifondazione, che ha ottenuto finora 610 preferenze.
Come si diceva, per esprimere la propria preferenza c'è tempo fino a questo pomeriggio alle 15, quando l'urna verrà chiusa e sarà decretato il vincitore di questa seconda edizione. Valgono, anche per quest'ultimo scampolo di giornata, le regole di sempre. Non si accettano fotocopie né copie trasmesse tramite fax. Sull'edizione di domani daremo conto della classifica finale e decreteremo ufficialmente il vincitore. Il Totosindaco non finisce. Nel caso in cui le elezioni vere, quelle di domenica, decretassero la necessità di un ballottaggio, il concorso tornerà l'8 maggio, ovviamente limitato ai due soli candidati rimasti in lizza.

Cerca il tagliando su La Provincia in edicola lunedì 30 aprile

a.savini

© riproduzione riservata