Lunedì 30 Aprile 2012

Aggredito e picchiato per gioco
Rischia di perdere un occhio

COMO Misteriosa aggressione nella notte tra sabato e domenica in via Napoleona, poco oltre l'ingresso dell'ospedale Sant'Anna. Un uomo di 67 anni, pensionato, residente ad Albate, ha denunciato di essere stato aggredito e malmenato attorno alla una da un numero imprecisato di ragazzi, tre o quattro, che lo hanno picchiato e lasciato semi incosciente sull'asfalto.
L'uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna qualche minuto più tardi, con lesioni in diverse parti del corpo ma, soprattutto, al volto. È stato operato ieri mattina, 36 ore dopo il fatto, e non è in pericolo di vita, anche se ha riportato un trauma all'occhio molto grave, tanto da rischiare di perderlo.
Della dinamica dell'accaduto si sa, purtroppo, pochissimo. Da quanto il protagonista è stato in grado di riferire, un'auto con alcuni giovani a bordo lo avrebbe affiancato in via Napoleona, fingendo di tamponarlo, affiancandolo, tagliandogli la strada e zigzagando pericolosamente sulla sua traiettoria.
Quando è arrivato al semaforo dell'incrocio con via Colonna, il pensionato è sceso dalla sua macchina per chiedere spiegazioni, ma in tutto risposta i giovanotti gli sono saltati addosso, malmenandolo a sangue. Sono scappati solo quando si sono accorti dell'arrivo di un'altra macchina, sulla quale viaggiavano due ragazze. Le due testimoni non hanno capito subito cosa fosse accaduto. Sono scese anche loro per soccorrerlo, mentre gli aggressori rimettevano in moto e fuggivano.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola martedì 1 maggio

a.savini

© riproduzione riservata