Domenica 13 Maggio 2012

Ispettori al Caio Plinio
Preside costretta a sloggiare

COMO Quella del Caio Plinio sembra essere la storia infinita. Ormai da tempo nella scuola, infatti, si susseguono vicende poco chiare, a cominciare dal caso del vice preside senza laurea fino alle incongruenze riguardanti l'iscrizione di alcuni alunni nei corsi serali.
Vicende su cui la Direzione regionale vuole vederci chiaro. «C'è stata un'ispezione all'interno dell'istituto - dice Adria Bartolich, segretario provinciale Cisl scuola - e l'amministrazione procederà secondo le forme che ritiene più opportune, ma si aspettano gli esiti ufficiali».
L'ispezione è stata la conseguenza di diverse segnalazioni provenienti non solo da alcuni insegnati del Caio Plinio, ma anche dai sindacati e dal provveditore.
«Ovviamente ci sono della cause ben precise - afferma Giacomo Licata>, segretario provinciale Flc- Cgil - come le graduatorie falsate o delle proposte di organico non corrispondenti alla realtà. Insomma, si cerca sempre di favorire un collaboratore a discapito di altri». «Nonostante sia presto per dirlo - continua Licata - gli esiti dell'ispezione, conclusa circa un mese fa, fanno pensare a una possibile rimozione del dirigente dalla scuola».
Non esistono ancora documenti ufficiali in merito.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola domenica 13 maggio

a.savini

© riproduzione riservata