Lunedì 14 Maggio 2012

Bus e servizi a rischio
Otto ore di sciopero

Otto ore di sciopero generale territoriale, oggi, per chiedere «un'altra politica economica e sociale».
A organizzarlo è la Cgil di Como che, all'interno del pacchetto complessivo di 16 ore approvato a inizio aprile dalla Cgil nazionale, ha deciso di proclamare l'astensione totale dei lavoratori della provincia di Como. Lo sciopero, a seconda delle categorie, durerà rispettivamente quattro e otto ore. Le otto ore riguarderanno i lavoratori di poste, banche, telecomunicazioni, edilizia e pubblico impiego.
Tutti gli altri settori, invece, incroceranno le braccia per quattro ore al mattino, dalle 8 a mezzogiorno. I soli trasporti pubblici locali, invece, si bloccheranno dalle 10 alle 14. Il servizio di trasporto pubblico di Asf Autolinee a Como e provincia sarà regolare nelle fasce orarie di garanzia. Saranno chiusi i nidi di Albate, Monte Olimpino, via Giussani, via Zezio, via Italia Libera (aperti regolarmente quindi i nidi di Lora, via Passeri, Camerlata, Sagnino, via Palestro).
Mensa chiusa alle scuole dell'infanzia di via Volta, via Tibaldi, Lora, via Brambilla, piazzale Giotto; mensa chiusa alle scuole primarie di Civiglio, via Perti, via Fiume, via Friuli, Lora, via Viganò, i piazza IV Novembre, Muggiò. Chiusa anche la mensa della scuola secondaria di via Gramsci.
Potrebbero verificarsi, pertanto, alcune difficoltà nei servizi di raccolta rifiuti. Nel caso in cui l'astensione dal lavoro degli operatori dovesse comportare il mancato ritiro della spazzatura è stato predisposto da Acsm Ambiente un piano di intervento per recuperare i servizi.
La raccolta del sacco nero sarà eventualmente recuperata mercoledì 16 maggio, la raccolta del sacco viola sarà recuperata eventualmente lunedì 21 maggio.

s.ferrari

© riproduzione riservata