Lunedì 11 Giugno 2012

Medie, esami per 5.500
Al Setificio sei respinti

COMO Sono 5055 gli alunni di terza che, negli istituti secondari di primo grado di Como e Provincia, si preparano per gli esami.
Si comincia oggi: al suono della prima campanella alcune scuole come la Virgilio sono già pronte per il tema di italiano. Circa 500 sono gli alunni delle scuole non statali che si aggiungono sui banchi per le temute prove. Al tema seguirà matematica, poi le prove di lingue.
Se le date dipendono da plesso a plesso, le variazioni su Como sono massimo di un giorno, uguale per tutti invece è la prova Invalsi. La prova di valutazione scolastica si terrà in contemporanea lunedì 18 giugno. Il test Invalsi è strutturato a livello nazionale, tema e prove di matematica invece sono decise dai singoli consigli di classe.
Pensando agli esami si attendono i voti: alla media Parini saranno pubblicati oggi in tarda mattinata, prima si avviseranno le famiglie dei bocciati. Quelli pubblicati ieri - 4 su 32 non ammessi all'esame di Stato - non riguardavano tutte le terze medie, come erroneamente indicato, ma soltanto gli iscritti all'Eda, i corsi di educazione per adulti.
Attesa anche al Comprensivo Como Lago, in via Brambilla verranno esposti i tabelloni intorno alle 10. Per gli studenti delle secondarie di secondo grado altri esiti in arrivo: pubblicati su internet ammissioni e crediti delle classi quinte dell'Istituto Paolo Carcano. Su sette sezioni sei non ammessi all'esame di stato. Due bocciati nella prima sezione disegno di tessuti e due nella sezione di industria tessile, il corso serale. Stamattina tensione anche all'Istituto Pessina e al liceo Teresa Ciceri.
I primi scrutini riguardano le quinte, affrettati i tempi per i ragazzi che devono sostenere gli esami di maturità che inizieranno il 20 e il 21 giugno con la prima e la seconda prova.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola domenica 11 giugno

a.savini

© riproduzione riservata