Giovedì 19 Luglio 2012

Lavori conclusi al Grumello
Ora Villa Olmo è più vicina

COMO - Tra una fioritura di progetti rimasti sulla carta, il recupero di un patrimonio di grande interesse turistico, oltre che inestimabile valore storico-culturale come Villa del Grumello, può considerarsi una sorta di miracolo. Una sfida contro il degrado e l'immobilismo locale, vinta con cronometrica precisione.
A dodici mesi dall'apertura del cantiere, sono stati ultimati i lavori di restauro della foresteria, delle serre e di pulizia del parco. Gli interventi completano la riqualificazione del compendio che ospita le sedi e le attività di Villa del Grumello, Sviluppo Como Spa, ComoNext e Centro Volta.
Costo complessivo dell'opera: un milione e 350 mila euro, finanziati da Regione , Provincia, Camera di Commercio e Fondazione Cariplo. Progettisti gli architetti: Corrado Tagliabue, Elisabetta Orsoni e Paolo Brambilla. L'appalto è stato vinto da otto aziende specializzate, tutte comasche. L'intervento più oneroso ha interessato la foresteria (550mila euro) trasformata in guest house con venti posti letto, già occupati per l'intero mese di luglio da studenti della Summer School della Fondazione Antonio Ratti. Ogni camera è stata realizzata come una scatola di legno di larice che non compromette lo spazio esistente. Per il riuso delle serre sono stati stanziati 340mila euro. Poste  sul lato sud-ovest, erano completamente crollate. I nuovi montanti in ferro e le specchaiture in vetro richiamano l'idea ottocentesca del giardino romantico, grazie anche alla presenza di uno stagno ombreggiato da alberi di canfora, rovere e faggi. La struttura sarà adibita a laboratori di studio con tematiche principalmente attinenti all'ambiente, corsi di formazione, momenti culturali e di socialità. Al totale vanno aggiunte le spese tecniche e di progettazione. E gli 80 mila euro per la sistemazione della cintura verde lungo via Celesia che unirà e completerà il percorso del Chilometro della Conoscenza attraverso il ponte in ferro già visibile in via per Cernobbio. Il percorso sarà inaugurato il prossimo autunno ma il 9 settembre, nell'ambito di Parolario, si svolgerà una preinaugurazione con una recital di poesia.
La volontà è anche quella di rivitalizzare le serre Comunali di Villa Olmo.
Completato questo ultimo tassello, Como avrà a disposizione quel “circuito scientifico culturale “virtuoso” fortemente voluto dal presidente della Camera di Commercio, Paolo De Santis. Obiettivo: mettere in rete Villa Olmo, Villa del Grumello e Villa Sucota, sede della Fondazione d'arte Antonio Ratti, enti autonomi ma affini » che pur mantenendo la propria identità, potranno operare in sinergia di intenti, obiettivi e spazi».

s.ferrari

© riproduzione riservata