Giovedì 23 Agosto 2012

Aslfaltature, le strade
a rischio caos

COMO Venti giorni di passione sulle strade comasche perché da lunedì scatta il piano asfalti, con un ritardo di 41 giorni a causa di una serie di problemi burocratici e di firma in ritardo del contratto. A creare i guai peggiori sarà la chiusura serale e notturna di via per Cernobbio, visto che è la strada di collegamento per il lago.
Da lunedì si parte con via per Cernobbio, tra l'incrocio con la via Bellinzona e via Conciliazione, che da lunedì a venerdì sarà completamente chiusa al traffico tra le 20 e le 6. Nel corso della giornata, invece, verrà istituito il limite dei 30 chilometri orari poiché la strada sarà scarificata. Ieri su indicazione dell'assessore alla Viabilità Daniela Gerosa sono stati avvisati i Comuni del primo bacino e sono state messe le comunicazioni sui pannelli a messaggio variabile sia a Como sia a Cernobbio. Inevitabilmente ci saranno disagi, anche la sera, e per un tratto il lago è isolato: l'unica alternativa sarà passare da via Bellinzona per poi scendere da Sagnino a Tavernola oppure passare da Ponte Chiasso, Maslianico per arrivare sempre a Tavernola.
Da lunedì 3 settembre a giovedì 7 sarà la volta di via D'Annunzio e di via Bellinzona (dall'uscita dell'autostrada alla piazza di Monte Olimpino). Anche in questi case strade chiuse dalle 20 alle 6 e, di giorno, limite a 30 chilometri orari.
Terza tranche da lunedì 10 a venerdì 14 con interventi in via Partigiani, via Colonna e a Lazzago (diramazione svincolo della A9 e rampa di accesso). Stesse modalità, cioè chiusura dalle 20 alle 6 e limite di 30 chilometri orari di giorno.

f.angelini

© riproduzione riservata