Lunedì 17 Settembre 2012

«Sagnino non è un quartiere
per mamme e passeggini»

COMO Sono costrette a fare le acrobazie con i passeggini le mamme del quartiere per portare i figli all'asilo o al parco: i marciapiedi tra via Fattori e via Segantini sono pieni di buche, avvallamenti ed erbacce. E le proteste crescono perché la zona è considerata residenziale e negli ultimi anni si sta popolando sempre più di famiglie.
Ma se dalla chiesetta romanica di Quarcino o dal parco si sposta lo sguardo ai marciapiedi ci si accorge che sono un disastro. Ad ogni passo si rischia di restare incastrati in una buca o di essere ostacolati da tombini che sporgono dal cemento sconnesso tra il cordolo e il bordo della strada.
Ruote bloccate
Non c'è scelta per mamme e nonni con bimbi al seguito: o si resta bloccati con le ruote del passeggino ad ogni passo per poi cercare di divincolarsi al meglio o si finisce per camminare in mezzo alla strada con tutti i rischi.
Con gli stessi disagi per chi vuole fare un giro in bicicletta fino al parco, accompagnare i figli che giocano con monopattini o roller ma anche per anziani e disabili che vogliono fare una passeggiata. «È un disastro andare in giro con questi marciapiedi tutti dissestati - denuncia Francesca Ferrari - non solo per noi mamme con bambini ma anche per anziani che rischiano di cadere e non possono uscire tranquilli o disabili, tutti i marciapiedi sono da rifare al più presto perché la maggior parte sono stretti e tutti sconnessi, senza contare che in alcuni punti mancano del tutto».


Leggi le due pagine sui quartieri su La Provincia in edicola lunedì 18 settembre

a.savini

© riproduzione riservata