Mercoledì 19 Dicembre 2012

Nelle piccole imprese
persi duemila posti

Dopo la riduzione da parte della Regione della disponibilità della cassa in deroga, i dati diventano allarmanti. Nelle piccole aziende con meno di 15 dipendenti, quest'anno i licenziati sono stati 2174, nel 2011 erano 1834.

Dati che dimostrano secondo la Cisl di Como, come gli effetti della crisi siano ancora pesanti per il lavoro e quanto sia importante utilizzare tutte le forme di tutela per il sostegno al reddito.

Nel 2012 a Como il ricorso alla cassa in deroga ha coinvolto 709 aziende (538 nel 2011), 4176 lavoratori (2999 l'anno scorso) per 1.965.215 ore, 300 mila in più rispetto ad un anno fa. A rendere insopportabile la situazione di tante famiglie ci sono i licenziamenti nelle imprese con meno di 15 dipendenti; dai 1697 lavoratori licenziati nel 201, si passa ai 2174 del 2011, fino ai 2174 di quest'anno. Per loro non c'è mobilità, ma solo la disoccupazione ordinaria, sostegno della durata di 8 mesi, che si estende a 12 nel caso di ultracinquantenni.

m.romano

© riproduzione riservata