Martedì 29 Gennaio 2013

Como, Villa Geno e Villa Olmo
Debiti record: il Comune sfratta

COMO Lido di Villa Geno e ristorante Villa Olmo: troppi debiti con il Comune, la giunta dice basta. Ieri l'esecutivo di Palazzo Cernezzi ha licenziato un indirizzo che prevede l'avvio delle procedure per il rilascio degli immobili.
«Nel caso di Villa Geno - spiega l'assessore al Patrimonio  Marcello Iantorno - il debito accumulato dagli affittuari è di circa 120mila euro, la concessione non è ancora scaduta e andremo a dichiararne la decadenza. Per quanto riguarda il ristorante di Villa Olmo, invece, la morosità ammonta a 72mila euro, la concessione è scaduta. quindi sono senza titolo e procederemo con l'intimazione di rilascio». Ma ci sono anche altri casi sotto osservazione, in particolare due contratti d'affitto per immobili ad uso commerciale in via Milano e uno in via Cesare Cantù: la giunta ha dato il via libera all'«intimazione di sfratto per morosità e alla contestuale ingiunzione di pagamento per i canoni scaduti». In totale debiti per 340mila euro.
«Non c'è stato verso di farli pagare - sottolinea Iantorno - e siamo arrivati a questo punto. In questi primi mesi di nuova amministrazione abbiamo ricostruito tutte le posizioni degli affitti di immobili commerciali e non».

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola martedì 29 gennaio

a.savini

© riproduzione riservata