Lunedì 04 Marzo 2013

Como, Colella non molla
«Apprezzo l'atteggiamento»

COMO - Cosa è cambiato? Poco, nel senso che il Como ha perso anche a Pavia. Cinque minuti di paura possono indirizzare una partita? Evidentemente sì, ed è successo proprio al Como.

Ma la falsa partenza è uno dei pochi punti di critica che mister Giovanni Colella si sente di muovere alla squadra. «Siamo partiti male, molto contratti, e quei cinque minuti hanno sicuramente condizionato la partita. Quattro calci d'angolo e un gol, subìto perché non siamo usciti bene sul tiratore. Mi prendo qualche colpa anche io, visto che ho introdotto delle novità nella difesa sui calci d'angolo e abbiamo avuto poco tempo per provarle. Comunque le colpe sul gol preso sono nostre, non dell'arbitro».

L'espulsione sull'1-1 ha facilitato il compito del Pavia: «Ma io ho apprezzato la voglia, l'intensità della squadra, anche quando si è ritrovata in inferiorità numerica. Abbiamo recuperato molte palle, anche nella metà campo avversaria. Ora dobbiamo fare il passo successivo, trasformare queste palle in situazioni pericolose, ancora troppo sporadiche».

e.ceriani

© riproduzione riservata