Domenica 21 Aprile 2013

Il sindaco Lucini
va a canestro

COMO Cosa ci fa il sindaco in maglietta e calzoncini mentre fa due tiri a basket alla palestra Negretti? Si allena, ovvio.
Proprio così, Mario Lucini è un appassionato di pallacanestro e al giovedi sera, quando i consigli comunali lo permettono, lo si può ammirare all'opera mentre si allena. «Io sono una guardia in un corpo da centro» precisa, con un'affermazione da addetto ai lavori.
Che detta dal primo cittadino di Como rende onore alla sua cultura sportiva e alla sua voglia di tenersi in forma e mettersi in gioco. Poi «una guardia in un corpo da centro» (sono due ruoli di gioco) significa che il giocatore è abbastanza sconclusionato, ma questo è un altro fatto e anzi dà merito alla passione di questi cestisti amatoriali, più d'uno over 60, della squadra del CDF. «È stato l'ex consigliere comunale Gianni Imperiali a farmi tornare al basket due anni fa proponendomi di allenarmi con loro - spiega Lucini -. Da allora è diventata una piacevole abitudine. Anche perché giocando a calcio mi facevo sempre male, mentre vedo che a pallacanestro reggo meglio gli infortuni».
E così scopriamo che il sindaco di Como è (o almeno è stato) un vero atleta.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola domenica 21 aprile

a.savini

© riproduzione riservata