Martedì 30 Aprile 2013

Tesoro in eredità
La vicina a processo

COMO Quando è stato aperto il testamento, quelli che confidavano di essere gli eredi hanno avuto una brutta sorpresa: tutti i beni erano finiti alla vicina di casa che aveva fatto da badante all'anziana, una comasca ottantenne. Ma qualcosa non tornava, e per questo è stata presentata denuncia. E ora una donna di 72 anni, nativa di Venezia ma residente a Como, è a processo con l'accusa di circonvenzione di incapace, in quanto sarebbe riuscita a impossessarsi di due appartamenti in piazza Volta a Como e di circa un milione di euro.

La vicenda è stata trattata ieri mattina in aula, davanti al giudice Carlo Cecchetti. Secondo la tesi accusatoria, l'ottantenne aveva cercato compagnia dopo la scomparsa, nel 2002, dell'inseparabile sorella Luisa.
In piazza Volta aveva dato una delle sue abitazioni a una coppia di persone, ovvero la donna denunciata e il marito (morto qualche anno dopo)

Leggi l'articolo completo su La Provincia in edicola martedì 30 aprile

a.savini

© riproduzione riservata