Sabato 11 Maggio 2013

Lungolago di Como
Ecco perché crolla

COMO Anni e anni di passaggio di mezzi pesanti oltre a un traffico veicolare praticamente continuo. E poi gli scavi per il maxi cantiere delle paratie, che avrebbe dovuto essere un modello e che, invece, si è trasformato in un dramma cittadino. Tutto questo, associato a manutenzioni praticamente inesistenti ha portato alla situazione in oggi si trova il lungolago. O meglio, in cui si trovano le strutture invisibili, ma che in realtà sorreggono la strada sospesa.
E lo spettacolo che c'è sotto la darsena è tutt'altro che rassicurante. I tiranti sono arrugginiti e in alcuni tratti spezzati, e la soletta è chiaramente in condizioni estremamente precarie e mostra tutta la sua età. In pratica il lungolago poggia sul vuoto e quel tratto di strada altro non è che il ponte che collega il lago alla darsena.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola sabato 11 maggio

a.savini

© riproduzione riservata