Mercoledì 22 Maggio 2013

Lucini: «Mi promuovo
Ma solo a metà»

COMO Un anno fa Mario Lucini entrava per la prima volta da sindaco a Palazzo Cernezzi dopo dieci anni di amministrazione guidata da Stefano Bruni.
È passato un anno dalla sua elezione con lo slogan "Como cambia passo". Secondo lei in che cosa si è visto un cambio di passo positivo?
Ci sono stati certamente cambiamenti nella vicinanza tra l'amministrazione della città e le sue diverse componenti che hanno manifestato voglia di spendersi e di collaborare per obiettivi comuni. Parlo di Enti, semplici cittadini. Mi sembra evidente dallo sforzo comune sul lungolago a quello sul dibattito delle Province, al campus. Ci sono innumerevoli cittadini che si sono resi disponibili per rendere migliore la città: genitori che hanno ritinteggiato aule, abbellimenti delle aiuole. Questo clima di partecipazione diffusa credo che sia non solo, ma anche, conseguenza di un interlocutore attento.
E passi in negativo?
Non abbiamo fatto tanti passi in avanti sulla cura delle piccole cose. Su impianti sportivi e verde, ad esempio, c'è ancora molto da fare. Sulla cura delle piccole cose dobbiamo migliorare moltissimo.

Leggi il resto dell'intervista di Gisella Roncoroni al sindaco Mario Lucini su La Provincia in edicola mercoledì 22 maggio

a.savini

© riproduzione riservata