Lunedì 27 Maggio 2013

Torna il sole a sorpresa
Si rivedono i turisti

COMO A sorpresa, dopo il gelo e la pioggia di sabato, ieri è uscito il sole. E come per magia si sono riempiti i battelli, la funicolare, i bar, le gelaterie e i ristoranti.
Per un giorno Como è tornata ad essere una città di lago in un giorno di primavera dopo essere rimasta intrappolata in un maggio piovoso e con temperature inferiori di 10 gradi rispetto alla media stagionale.
Un clima che nei giorni scorsi ha desertificato il centro nonostante gli alberghi fossero pieni di americani.
Questa è la loro stagione e sono arrivati sul lago interi gruppi di stranieri. Il problema è che si sono trovati nella stessa condizione degli italiani che arrivano al mare e trovano solo pioggia e freddo. Così anziché uscire a divertirsi si sono chiusi in albergo. E in città l'effetto turisti si è visto poco.
Tutto il contrario di ieri. Per prendere il battello c'era la coda. La funicolare a metà pomeriggio aveva giù staccato 3mila e c'era ancora gente in fila. Più del triplo di passeggeri dei giorni di pioggia in cui i passeggeri non hanno superato i mille.
Hanno lavorato i bar del centro, di piazza Cavour e viale Geno. Si sono riempiti i tavolini in piazza De Gasperi. E gli autosilo di via Auguadri e viale Lecco sono tornati affollati.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola lunedì 27 maggio

a.savini

© riproduzione riservata