Sabato 13 Giugno 2009

E ora Gandola
smentisce il sindaco

Le dimissioni dei due membri del consiglio di amministrazione nominati dal Comune di Como, Fiorenzo Bongiasca e Mauro Robba sono arrivate ieri a Spt holding e sono quindi efficaci da ieri. È lo stesso presidente della società Gianandrea Gandola (iscritto sul registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla procura sulla cessione del ramo noleggi) a confermarlo. E, di fatto, smentisce il sindaco Stefano Bruni che il 26 maggio davanti alla commissione aveva detto «il cda di Spt spa è decaduto».
- Presidente Gandola, a Spt quando sono arrivate le dimissioni di Robba e Bongiasca?
<Oggi (ieri, ndr). Pertanto il consiglio di amministrazione è decaduto oggi (ieri, ndr)>.
- Quindi fino a giovedì il cda era ancora in carica?
<Sì, lo dice il codice>.
- Era in carica perché si erano dimessi soltanto due consiglieri (i due leghisti nominati dal Cpt, Paolo Orsenigo e Flavia Farina) che il 26 maggio avevano inviato le dimissioni a Spt?
<Esatto>.
- Lei quindi ha convocato il cda il 9 giugno con soltanto Robba e Bongiasca oltre a lei?
<Sì. Lo prevede il codice>.
- Orsenigo e Farina, invece, non sono stati convocati in quanto si erano dimessi il 26 maggio?
<Sì. Ripeto, mi baso sugli atti>.
- Quando parla di codice si riferisce all’articolo 2385 del codice civile? (Prevede che "l’amministratore che rinunzia all’ufficio deve darne comunicazione scritta al consiglio di amministrazione e al presidente del collegio sindacale. La rinunzia ha effetto immediato, se rimane in carica la maggioranza del consiglio di amministrazione, o, in caso contrario, dal momento in cui la maggioranza del consiglio si è ricostituita in seguito all’accettazione dei nuovi amministratori"). 
- Sì.
- Quindi le dimissioni di Farina e Orsenigo, hanno avuto effetto immediato, in quando inviate a Spt come previsto dal codice?
<Si sono dimessi a fine maggio e ne ho preso atto>.
- Vuol dire che fino a oggi (ieri, ndr) il cda era in carica?
<Sì. Io non ho mai detto che era decaduto. Lo è da oggi. Mi attengo agli atti e agisco di conseguenza>.
- E quindi poteva compiere sia l’ordinaria sia la straordinaria amministrazione, non essendo decaduto fino a oggi (ieri, ndr)?
<Correttissimo>.
- E quante volte si è riunito il cda dopo le dimissioni dei due rappresentanti del Cpt?
<Una>.
- E cosa ha approvato?
<Il bilancio>.
- Ma dopo l’incontro tra i soci che si è tenuto in Comune il 25 maggio scorso in cui decisero di chiedere le dimissioni di tutto il cda, lei ha ricevuto comunicazioni da parte del sindaco?
<Non ricevuto nessun documento. Parlo come azienda,  non il sottoscritto. Oggi (ieri, ndr) ho ricevuto le dimisioni dei due consiglieri. Il cda quindi è decaduto e io rimango in carica fino al giorno del 26 per il rinnovo delle cariche che farà l’assemblea dei soci da me convocata>.
- E le nomine di Asf?
<Il cda quando era a cinque aveva delegato il presidente a fare le nomine.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata