Domenica 02 Agosto 2009

Il Comune dimentica
la strage di Bologna

Como ricorda la strage di Bologna e la famiglia Mauri (mamma Annalisa, papà Carlo e il piccolo Luca) a 29 anni dall’attentato alla stazione ferroviaria. Lo farà però in extremis e, per la prima volta, senza una delegazione alla cerimonia di Bologna per ricordare le 85 vittime e i 200 feriti. Il motivo? In Comune si sono dimenticati dell’anniversario. Solo nella tarda mattinata di ieri era stata infatti organizzata una delegazione e, nei giorni scorsi, nessuna comunicazione era arrivata dall’amministrazione. Dopo pranzo avevano dato la disponibilità a partire per Bologna i consiglieri di opposizione Alessandro Rapinese e Marcello Iantorno. Era già stato fissato anche l’orario di partenza. Poi, però, lo stop. Da quanto si è appreso la trasferta non si sarebbe più svolta a causa della carenza di personale della polizia locale (il gonfalone deve essere accompagnato da due vigili).
Dal Comune hanno dato un’altra versione che motiva politicamente l’assenza della delegazione.

p.moretti

© riproduzione riservata