Lunedì 21 Settembre 2009

Beatrice conquista tutti
Il Palio chiude in bellezza

COMO Con il gran corteo storico del Barbarossa, ieri si è conclusa la 29ª edizione del Palio del Baradello, vinta dal più che mai agguerrito comune di Cernobbio. È stata una chiusura all’insegna del bel tempo, che ha portato lungo il percorso migliaia di spettatori e ha permesso agli organizzatori e ai borghi di dare il meglio in fatto di numero di presenze e di coreografie. Ad aprire il corteo, dopo i gonfaloni delle istituzioni pubbliche e i rappresentanti delle Forze dell’ordine, la rappresentativa del comune lacustre vittorioso, con il capitano Giovanni Natale in sella a uno stupendo destriero, il reggente Romualdo Marelli, il priore Carletto Mondelli, il castellano Angelo Bianchi e la castellana Elisa Carcano e numerosi altri. A seguire Brienno, i cui figuranti regalavano dolcetti avvolti nella carta dei colori del borgo, quindi Tavernola che ha messo in scena il conio delle monete, a seguire la Roggia Molinara con una rappresentativa risicata - forse in segno di protesta per le “ingiustizie” subite nelle prime due gare, quindi Camerlata, Cortesella, San Martino e San Fedele. Da qui in avanti il corteo ha iniziato a movimentarsi, grazie anche alla presenza dei gruppi ospiti, quali i figuranti della rievocazione storica “La Pace di Lomazzo” che precedevano l’imperatore Federico Barbarossa seguito dalle cornamuse della Franciacorta. Applausi a scena aperta anche alla prima new entry del Palio, ossia Beatrice di Borgogna, la bella Eleonora Valenti, completamente a suo agio sia a cavallo sia con migliaia di occhi puntati addosso, quindi l’ariete e il boia (Andrea Alleruzzo, di professione agente della Polizia locale, alla sua prima esperienza da incappucciato) e per finire il carroccio trainato dai buoi. Oltre due ore di sfilata con le esibizioni di tre gruppi di sbandieratori due dei quali provenienti da fuori e arrivo in piazza Cavour dove si è tenuta l’esibizione corale ed è stato ufficialmente premiato con il drappo il comune di Cernobbio, al suo secondo successo. Questa la classifica finale: 1° Cernobbio con 25 punti, 2° Camerlata con 21 punti, 3° Brienno con 17 punti, 4° San Fedele con 12 punti, 5° Tavernola con 11 punti, 6° San Martino con 10 punti, 7° Roggia Molinara con 7 punti, 8° Cortesella con 0 punti.
Non tutto è filato liscio: rallentamenti e code a parte, non sono mancate le polemiche intorno alle gare. Nel 2010 il rinnovo del consiglio del Palio e l’edizione numero 30.
Gigi Albanese

a.cavalcanti

© riproduzione riservata