Sabato 17 Ottobre 2009

Il belga Philippe Gilbert
conquista il "Lombardia"

COMO Philippe Gilbert conferma il proprio strapotere nell'ultimo scorcio di stagione vincendo la quarta gara in dieci giorni: il belga fa sua l'edizione numero 103 del Giro di Lombardia grazie a un'azione perfetta sull'ultima ascesa, quella di San Fermo della Battaglia.
Gilbert, vallone come Eddy Merckx, sostenuto dal compagno di squadra campione del Mondo Cadel Evans, ha assestato il colpo decisivo a sei chilometri dal traguardo di Como, mettendo in riga un lotto di avversari decisamente meno brillanti. Gli ha tenuto testa solo lo spagnolo, oro olimpico a Pechino, Samuel Sanchez, bravo a seguirlo nello scatto risolutore ma costretto ad arrendersi in volata nonostante un attimo di rilassatezza del belga negli ultimi cinquanta metri. Terzo il russo Alexandr Kolobnev, sul podio anche al Mondiale.
La gara era stata animata da una fuga iniziale di 160 chilometri da parte di Velo, Honig, Klimov e Roche, che dopo  aver conquistato un vantaggio di nove minuti sono stati ripresi sull'ascesa del Ghisallo. Mauro Santambrogio a quel punto si  lanciava in testa come punto d'appoggio avanzato per un  possibile attacco del suo capitano Damiano Cunego, vincitore di tre degli ultimi cinque 'Lombardià. Ma all'azzurro questa volta è mancata la brillantezza delle  scorse edizioni, così come a Ivan Basso: nessuno dei due è  riuscito a rispondere all'allungo di Gilbert, che sul podio ha ricevuto i complimenti del leader della Lega Nord Umberto Bossi e del governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni. Il Belgio interrompe così il digiuno di successi al Giro di Lombardia che durava da 29 anni, dall'ultima affermazione di  Fons De Wolf. Delusione, invece, per gli italiani più attesi.
Questo l'ordine di arrivo dell'edizione numero 103 del Giro di Lombardia, Varese-Como, di 238 chilometri:
   1) Philippe Gilbert (Bel) in 5h43'45", media 41,542 km/h
   2) Samuel Sanchez (Spa) s.t.
   3) Alexander Kolobnev (Rus) a 7"
   4) Luca Paolini (Ita) a 8"
   5) Johnny Hoogerland (Ola) s.t.
   6) Robert Gesink (Ola) s.t.
   7) Alexander Vinokourov (Kaz) s.t.
   8) Daniel Martin (Irl) s.t.
   9) Juan Josè Cobo (Spa) s.t.
   10) Cadel Evans (Aus) s.t.
   13) Ivan Basso (Ita) s.t
   14) Damiano Cunego (Ita) s.t
   29)Alessandro Ballan (Ita) a 1'33"
   Partiti 187 corridori, classificati 120.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata