Martedì 19 Agosto 2014

«Abbiamo visto il gommone

volare sopra le nostre teste»

Il gommone su cui viaggiava il piastrellista rumeno Ion Costinel, disperso nel lago dalla notte di sabato

LECCO

«Ci ha investito improvvisamente, il gommone ha colpito la nostra pilotina sul retro e ci ha letteralmente scavalcato: io ho quasi perso i sensi mentre mia moglie, che stava timonando, ha sentito l’elica che passava sopra le nostre teste, anche delle due bambine».

Ivano Combi, 43 anni, di professione postino a Lecco, ieri ha raccontato i terribili momenti dell’incidente nautico che sabato sera ha visto protagonista la sua famiglia e un signore rumeno ora disperso, Ion Costinel, 47 anni, muratore residente a Vimercate (Monza Brianza) .

Combi porta i segni dello scontro, ha una spalla lussata, che gli è stata medicata all’ospedale Manzoni: «La mia ipotesi è che si sia sentito improvvisamente male mentre si trovava alla guida del suo gommone e ci abbia colpiti, non saprei cos’altro pensare».

Due pagine su La Provincia di Lecco in edicola stamattina, 19 agosto

© riproduzione riservata