Domenica 03 Maggio 2009

Drink in offerta speciale
L'Asl lancia l'allarme alcol

“Serata alcolica. Tutti i mercoledì e i giovedì sera cocktail a 2,50 euro”. Il cartello appeso alla vetrina di un bar di piazza Mazzini lo scorso venerdì sera non lascia dubbi: l’alcol è a portata di tutte le tasche. E ad essere attratti da un simile annuncio sono soprattutto i più giovani come gli studenti universitari, ma anche qualche liceale che con solo 10 euro in tasca può bere a volontà. Ma dall’Asl di Como arriva l’allarme: «Attenzione, simili offerte possono vanificare gli sforzi che le istituzioni compiono nell’azione di prevenzione ed educazione contro l’abuso dell’alcol».
La competizione tra i locali notturni di Como si gioca sui prezzi. Si cerca di vendere cocktail al prezzo più basso del proprio vicino, così da attirare il maggiore numero possibile di giovani nel proprio bar anche nei giorni infrasettimanali. Il bar all’angolo tra piazza Mazzini e via Diaz non è certo l’unico a proporre offerte a prezzi irrisori che bastano, in effetti, a invogliare numerosi ragazzi a mettere piede nel locale e a ordinare gin tonic, mojito, cuba libre e tanti altri cocktail multicolori.
Sono offerte come queste, praticate dai locali nelle sere infrasettimanali, ad avere contribuito in parte a cambiare le abitudini del giovane popolo della notte. Non si beve più solo nei week end, il venerdì o il sabato, ma anche il mercoledì o il giovedì. «Ovviamente i gestori dei locali - ha commentato Raffaela Olandese, direttrice del dipartimento dipendenze dell’Asl di Como - tirano l’acqua al loro mulino. Siccome nel fine settimana la clientela c’è quasi sempre, è chiaro che cercano di fare promozioni per attirare i clienti anche nei giorni centrali della settimana. Ma offerte come quelle pubblicizzate in centro storico rischiano di annullare gli effetti degli sforzi che le istituzioni compiono cercando di educare attraverso le diverse iniziative i giovani contro l’abuso dell’alcol».

p.moretti

© riproduzione riservata