Tangenziale e caos Regina  A pagare è sempre Como
Il campanile di Ossuccio osserva rassegnato il caos sulla Regina

Tangenziale e caos Regina

A pagare è sempre Como

Altro che gratis: pedaggi per 2 milioni. «Movieri,ci pensino i Comuni»

Morale della favola: paghiamo solo noi. Ma che brutte storie quelle della tangenziale di Como e della Statale Regina. La prima ha incassato in un anno 2 milioni di pedaggi (versati in gran parte dai comaschi). Importi che neppure avrebbero dovuto essere sborsati se fossero state mantenute le tante promesse sulla gratuità che i politici hanno dispensato a piene mani. Invece, la società Pedemontana, che gestisce la tangenziale ha tolto anche le ultime illusioni.

Sulla Statale Regina, dove con lo stop ai movieri è tornato il caos insopportabile, l’Anas si è sfilata. Adesso l’onere di ripristinare il servizio per regolare il traffico è tutto sulle spalle dei Comuni e degli Enti locali. Paghiamo sempre e solo noi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA