Tra Harry Potter e la Schiappa a Bologna c’è anche Como

Tra Harry Potter e la Schiappa a Bologna c’è anche Como

Libri ed editori comaschi ospiti con alla rassegna internazionale del libro per ragazzi

Una schiappa, un mago, una dolce signora inglese che, a 79 anni, disegna ancora con mano delicatissima e poi cinesi perché alla fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna, che si è aperta lunedì e chiuderà domani, la Cina è ospite d’onore. A Bologna si fa una scorpacciata di libri, illustrazioni, giochi e tra gli stand ci sono anche editori, autori e illustratori lariani. La fiera di quest’anno è alla sua 55ma edizione e accoglie 1390 espositori. Gironzolando tra gli stand della fiera si inciampa ad ogni passo in libri, disegni, ma anche giochi (gli orientali sono forti nei giochi), pop up e tanto digitale. A Bologna c’è stato anche chi ha detto in un incontro sul “coding”, cioè generalizzando al massimo, su tutto ciò che è informatica, che già a due o tre anni i bambini sarebbero in grado di programmare e di usare strumenti informatici in scioltezza. Alla fiera lunedì è arrivato anche Jeff Kinney, autore del “Diario di una schiappa”, che, da americano, ha riso tanto ascoltando il suo personaggio parlare in napoletano, visto che le avventure di Greg sono state tradotte proprio in napoletano; con la Schiappa c’è pure Harry Potter che compie 20 anni e i libri finalisti del premio Andersen che verrà assegnato a maggio a Genova (due dell’editore lariano Carthusia). I visitatori della fiera hanno augurato buon compleanno a Potter scrivendo post it, che hanno attaccato alle pareti del suo stand: signora Rowling, ci pensa lei a farglielo sapere?


© RIPRODUZIONE RISERVATA