La grande bellezza del lago
da sfogliare su “Enjoy Como”

Splendide immagini, una grafica rinnovata, emozioni raccontate in prima persona nel magazine de La Provincia, tornato in edicola dopo due anni

La grande bellezza del lago da sfogliare su “Enjoy Como”
Madalina Doroftei con Alessandro Egger, protagonisti della cover story di “Enjoy 2022”
(Foto di Ph. Lorenzo Curcetti)

È in edicola “Enjoy Como”, il magazine di turismo de La Provincia, tradotto in inglese, al prezzo di 3,50 euro + il quotidiano. Dopo due anni di sospensione, del magazine bilingue “Enjoy Como”, segna la ripartenza davvero in grande stile del turismo sul nostro lago.

Dal 2019 ad oggi moltissimo è cambiato, a partire dall’attitudine di chi sceglie Lake Como per le proprie vacanze. L’inglese non è un vezzo snob. Su scala globale con questo nome si identifica il lago più bello del mondo, per un mix di fattori - ambientale, culturale, storico, per la varietà dei paesaggi - che, nell’interagire in chiave sistemica, generano una proprietà emergente fragile e potente allo stesso tempo: la bellezza. Questa cercano i visitatori, in una vacanza magari breve, ma intensa per esperienze. Capace di emozionare e di rigenerare. In questa direzione si muovono le narrative del numero in edicola.

Quasi 200 pagine patinate per raccontare le emozioni che il lago regala, in un contesto di pura bellezza: questo è “Enjoy Como”

Alla cover story dedicata a quattro esclusivi “boat tour”, ideati da Roberta Caprani, presidente delle guide comasche e raccontati da Serena Brivio, (Travel & Experience consultant) seguono: il picnic sull’Inglesina, le nozze in funicolare, con ricevimento a Brunate. Spazio agli sport nautici, ai momenti di rilassamento sul “green” del Golf Club di Villa d’Este con il campione Stefano Mazzoli, al pomeriggio al maneggio Le Fornaci Jump di Santanaga, con Sara Zanfrini.

Nell’esclusivo servizio dedicato al picnic in barca, “Enjoy” rinnova i fasti di una tradizione anglosassone molto amata e ricercata, oggi, dagli ospiti del Lario.

Picnic sulla barca “Inglesina”, a Torno. Video di Antonella Corengia

C’è la scoperta dei tempi dilatati della gita in kayak, della cucina di una volta - rivisitata e aggiornata, nel racconto di Antonio Moglia e Andrea Zappa di Slow Food Como. Sapevate che in pochi giorni, grazie a uno speciale servizio di “hotel couture” il turista più esigente può farsi confezionare un abito di lusso? Monica Gabetta Tosetti fotografa, con il suo articolo, un trend di nicchia ma in crescita. Poi, lo shopping in centro storico: a Como diventa una passeggiata alla scoperta degli angoli storici. Cambia anche l’accoglienza di lusso. Oltre ai Grand Hotel vanno sempre più affermandosi le tenute che offrono forest-therapy, “pic-chic” e, più in generale, esperienze di benessere in linea con il “regenerative tourism” tanto di tendenza dopo due anni di pandemia.

La grafica diventa più light: «Il lettore noterà anche gli spazi bianchi, che hanno il compito di dare respiro, di non stancare nella lettura» (Antonella Corengia)

Il cambiamento riguarda anche “Enjoy Como”. Sfogliandolo si rimane affascinati dalla leggerezza, dalla freschezza della grafica, dalla potenza delle immagini. Quale alchimia si è verificata? «È stato introdotto il carattere “Arno”, molto leggibile e leggero - spiega Antonella Corengia, art director e artefice di questa metamorfosi light - Il lettore noterà anche gli spazi bianchi, che hanno il compito di dare respiro, di non stancare nella lettura. Per quanto riguarda l’impatto fotografico, meglio avere una foto in meno ma impattante, che tre o quattro prive del medesimo appeal». In breve, con queste scelte: «L’occhio è riposato dal carattere e si lascia suggestionare dalle foto». Il tutto in perfetta sintonia con un lago che ispira l’esperienza classica della contemplazione con quella più romantica dell’emozione di fronte ai fenomen della natura (come l’orrido di Molina di Faggeto).

© Riproduzione riservata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True