Domenica 06 Luglio 2014

Abbagnale alla Lario

«Como può dare tanto»

Giuseppe Abbagnale, a destra, con il presidente della Lario Molteni
(Foto by Gianfranco Casnati)

Giuseppe Abbagnale a Como, alla Canottieri LArio. Due chiacchiere con il presidente della Federazione Canottaggio.

«Stiamo lavorando appunto per crearlo in prospettiva di Rio 2016».

Un lavoro duro.

«Da quasi due anni a questa parte siamo purtroppo dovuti ripartire da zero. Ritirati Sartori, Mornati e gli altri atleti di spicco, la punta azzurra ormai era esaurita. Anche se la coppia è messa meglio, c’è ancora molto lavoro da fare. Dobbiamo, infatti, praticamente ricostruire tutti i settori».

Obiettivi?

«E’ una corsa contro il tempo, perché con i Mondiali del 2015 si decide chi guadagnerà l’accesso alle Olimpiadi di Rio. Mi auguro che siano il maggior numero possibile e soprattutto che possiamo conquistare le medaglie che contano».

Il canottaggio comasco può dare una mano?

«E’ fuor di dubbio. La Lombardia, storicamente, è la regione che maggiormente ha dato al canottaggio, in quantità, ma soprattutto in qualità. In particolare Como e Varese.

A Como è un bel momento

.

«Il lago di Como si identifica da sempre con la Lario, ma ci sono tante altre società, come Cernobbio, Moltrasio e altre, che lavorano allo stesso modo e bene per il canottaggio».

© riproduzione riservata