Ali, Cairoli e Cattaneo in azzurro  E per Como è un piccolo primato
Simone Cairoli, il decathleta di Villa Guardia

Ali, Cairoli e Cattaneo in azzurro

E per Como è un piccolo primato

L’attività è sospesa, ma il movimento è al lavoro. Due in ritiro a Formia e uno in Portogallo.

L’attività agonistica è sospesa, ma l’atletica leggera non si ferma. La settimana appena trascorsa ha fatto registrare un “piccolo record” per il movimento comasco che ha avuto tre atleti in maglia azzurra: Chituri Ali, Simone Cairoli e Federico Cattaneo.

L’occasione sono stati i raduni in preparazione della stagione all’aperto per ostacolisti e staffettisti. Chituru Ali ha trascorso una settimana al centro di preparazione olimpica di Formia in provincia di Latina per “studiare” come andare ancora più forte sugli ostacoli alti.

L’albatese (adesso con la casacca del Cus Insubria Varese/Como) ha partecipato tra gli Under 23 anche se il recente argento nei tricolori indoor assoluti sui 60 ostacoli, lo ha di fatto catapultato nel mondo dei “grandi”.

A Formia era presente anche Simone Cairoli. Il superman di Villa Guardia è un decathleta - non a caso è fresco campione italiano indoor di eptathlon, con annessa seconda miglior prestazione nazionale di sempre - ma va forte anche sugli ostacoli. Ovviamente la presenza del comasco, è indirizzata a perfezionare il gesto atletico per recuperare quei centesimi che possono lanciarlo verso il muro degli ottomila punti, all’aperto. Un obiettivo in chiave anche olimpica, dove la qualificazione avviene sulla base della classifica mondiale stagionale.

Cairoli dopo la brillante prestazione di Ancona, prima verifica dei nuovi metodi di allenamento con il tecnico di Firenze, Riccardo Calcini, vuole provare a giocarsi una maglia per Tokyo. Il villaguardese domani inizierà nella “sua” Firenze (da settembre si è trasferito nel capoluogo toscano) inizierà un altro raduno azzurro, questa volta riservato ai decathleti.

Chiuderà domenica la prima parte della preparazione, Federico Cattaneo. Il rovellaschese, con i compagni Davide Manenti e Fausto Desalu si trova a Monte Gordo in Portogallo sede del raduno degli sprinter azzurri della staffetta 4x100 maschile.

Due settimane di full immersion, a provare e riprovare, in particolare il passaggio del testimone. Cattaneo negli ultimi mondiali a Doha, era nel quartetto che ha stabilito il nuovo record italiano sul giro di pista, come primo frazionista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA